2018 – Zelinskaya Yuliya (Russia)

“Everyone has the ability to create,

but will you take the time to be creative

and to find your soul of your creativity?”

Zelinskaya Yuliya

Nata nel Gennaio del 1991, Zelinskaya Yuliya, vive e lavora a Mosca, in Russia.

Ha studiato  ARTE al College of the Russian Academy of Justice under the Supreme Court and the Supreme Arbitration Court of Moscow e ha ottenuto una laurea come Avvocato ma è stata sempre affascinata dal mondo dell’arte.

Yuliya ha iniziato così da giovanissima a disegnare e a dipingere e non ha mai smesso, il fascino della creazione, la magia della pittura, il vedere la nascita di forme e immagini hanno colpito e coinvolto l’anima sensibile dell’artista fino a farla diventare una vera e propria opportunità professionale. Yuliya ha studiato, ricercato e sperimentato lasciandosi trasportare dall’entusiasmo che si autoalimentava nel tempo.

A 22 anni ha viaggiato per due mesi in Europa vivendo un’avventura indimenticabile, un percorso tra musei e capolavori d’arte che hanno segnato per sempre il cuore di Yuliya. L’ispirazione e il coinvolgimento emotivo da quel momento fu totale, “voglio diffondere l’arte e l’idea di bellezza – dichiara –  voglio toccare il cuore di coloro che amano la pittura, voglio raccontare a tutti ciò che la mente e la fantasia possono creare, superando ogni barriera linguistica e culturale”.

 

Yuliya disegna e dipinge la sua vita con l’arte, alimentando la sua anima con i colori della natura, cromie che danzano sulla tela dipinta con uno straordinario entusiasmo, un autentico inno alla bellezza della vita. La sua è genuina leggerezza, a tratti pura poesia dipinta, un modo di vedere e sentire che la contraddistingue in una sorta di “realismo teatrale” in cui la figurazione resta sospesa tra fantasia e realtà.

La riflessione sul teatro è molto presente nella sensibilità espressiva dell’artista, è lei stessa ad esprimere la forza simbolica della metafora della vita attraverso la scena recitata tra le quinte, in cui il dramma si alterna ai momenti d’amore, passione, delusione e eccitazione.

Yuliya è un’artista molto sensibile le cui peculiarità affondano le radici in una straordinaria capacità narrativa che a volte sconfina nell’informale ma non senza indagare ambiti che attingono a visioni intimistiche nelle quali emergono le ombre “impressioniste, filtrate dalle melodie tranquille del surrealismo e l’odore simbolista che termina – afferma – con il gusto e il fascino dell’infanzia”.

Yuliya è riuscita ad esprimere un linguaggio universalmente riconosciuto, liberando la sua arte in un mondo senza alcun confine. Yuliya è un’artista che ha ancora molto da raccontare e proprio per questo motivo attendo con vero piacere le sue prossime creazioni. E nell’attesa ci si può perdere nella magia e poesia di The Nebula of Equality e nelle dotte riflessioni di The Way of Destiny.

A cura di Alberto Moioli

  • Please follow and like us:20
  • Please follow and like us:20
  • Please follow and like us:20
  • Please follow and like us:20
  • Please follow and like us:20
  • Please follow and like us:20