Arte e Bellezza a Verano Brianza – Progetto CDR2019

Si tratta a parer mio di un progetto lungimirante che può trovare terreno fertile laddove esistono sensibilità culturali molto particolari. Il terreno fertile ancora una volta è quello di Verano Brianza, luogo in cui la Biblioteca Civica ha già offerto alle scuole un progetto interessante dedicato alla visita guidata della mostra su Leonardo da Vinci nei mesi scorsi.

In quell’occasione avevo notato e sottolineato il forte riscontro avuto sia dai ragazzi che dalle insegnanti che li avevano accompagnati.

Oggi desidero sottolineare un nuovo progetto, terminato proprio in questi giorni e sempre rivolto al mondo più giovane della nostra società, i bambini dai 6 ai 13 anni circa.

 

 

 

Si è svolta, nello stesso ambito territoriale un progetto culturale artistico rivolto ai piccoli ospiti del CDR2019, capeggiati da un team di educatori davvero straordinari. Guidati dalla dott.ssa Valeria Trevisi il progetto ha previsto, tra le tante attività della stagione estiva, una serie di incontri sulla storia dell’arte, in biblioteca e con l’ausilio di immagini, filmati e cartoni animati, poi la visita guidata arricchita con lavoratori, nella splendida Villa Carlotta di Tremezzo. Affacciati sul lago di Como in una splendida giornata di sole i ragazzi hanno ammirato la forza della natura e la bellezza dell’arte. Indimenticabili i loro occhi curiosi davanti al bacio di Giulietta e Romeo, dipinto da Hayez e alla meravigliosa “Amore e Psiche” di Adamo Tadolini, copia perfetta dell’opera di Antonio Canova.

©GrazianoFranceschin

Infine, sul tema della diversità i ragazzi, tutti, hanno contribuito a creare una grande e stupenda opera ispirata liberamente allo stile del celebre Keitk Haring creando un’autentica danza della diversità, opera gioiosa ma particolarmente profonda con la capacità di far riflettere pur con un tratto semplice ed efficace, proprio in linea con la filosofia espressiva dell’artista americano.

Ciò che rende unica questa esperienza è anche il fatto che non è tutto qui, i ragazzi hanno anche creato un murales rendendo meno anonimo un muro all’esterno della Biblioteca, gli educatori insieme con gli ospiti CDR ispirandosi a Vermeer, Van Gogh, Leonardo e molti altri grandi della storia dell’arte, hanno re-interpretato in chiave contemporanea opere celeberrime dove i protagonisti sono proprio i ragazzi, immersi nell’arte e di conseguenza immersi nel mondo della bellezza.

Onore al merito dunque a chi ha creduto a questo progetto, a chi ha scommesso ancora una volta sulla cultura e ancor più a chi crede, come me, che l’ARTE deve essere materia quotidiana di tutti, a partire proprio dai più piccoli, da coloro  i quali un giorno si dovranno occupare della bellezza del loro futuro.

Grazie dunque, infine, a chi mi ha coinvolto. Grazie davvero di cuore.

Alberto Moioli

 

 

galleria fotografica – ©GrazianoFranceschin

 

Please follow and like us:
error20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *