Accademia di Brera. Pubblicato il libro

Con vero piacere e onore annuncio la pubblicazione e la relativa presentazione dei volumi dedicati alla SCUOLA DI DECORAZIONE dell’Accademia di Brera, dall’ornato alla stagione contemporanea.

Personalmente ho contribuito con la mia ricerca e testo, accanto a Anna Maria Amonaci, Andrea B. Del Guercio, Annalisa B. Pesando, Clara Bonfiglio, M. Virginia Cardi, Domenico Cavallo, Claudio Cerritelli, Giulio Ciavoliello, Vittoria Coen, Paola Cordera, Francesco Correggia, Enrico Maria Davoli, Fulvio Dell’Agnese, Giacinto Di Pietrantonio, Maria Cristiana Fioretti, Carlo Franza, Barbara Giorgis, Lorella Giudici, Flaminio Gualdoni, Elisabetta Longari, Marco Meneguzzo, Cristina Muccioli, Antonio Musiari, Sergio Nannicola, Marco Pellizzola, Elena Pontiggia, Rosanna Ruscio, Edoardo Sala, Angela Sanna, Sandro Scarrocchia, Domenico Spinosa, Fausta Squatriti, Franco Tagliapietra, Valeria Tassinari, Ida Terracciano, Carlo Tognolina, Giorgio Zanchetti.

Alberto Moioli
Fonte Museo Comolli di Morimondo

La mia ricerca è stata dedicata interamente alla figura straordinaria di Angelo Comolli, una storia intrigante e autorevole che si è intrecciata anche con Giuseppe Verdi, dunque la decorazione della Casa Verdi di Milano, con Morimondo  e non solo.

Il mio personale ringraziamento alla Presidente dell’Accademia di Brera, Livia Pomodoro, a Ida Terracciano con la quale mi sono costantemente confrontato duranti i lavori di ricerca che ha coinvolto anche Piero Rimoldi per il museo di Morimondo, Uldarico Gottardi per la Chiesa di Tione di Trento e l’amica Biancamaria Longoni per la Casa Verdi, grazie infinitamente.  Grazie anche agli autorevoli editori, Rubettino e Silvana editore.

 

L’augurio è che di questo volume se ne possa parlare e possa girare la presentazione raccontando una storia realmente molto autorevole e affascinante, quella dell’ACCADEMIA DI BRERA.

Alberto Moioli

Accademia di Brera evento

Comunicato stampa (scarica qui)

Locandina evento di presentazione a Brera (scarica qui)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *